Menu Principale  

   
<
   
<
   
Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette<
   
food bloggermania<
   

Seguimi su FaceBook!  

   

 Polpettone alle verdure

coverS

 Un polpettone pieno di colori, per una tavola più allegra; è un piatto che riesce sempre e che piace a tutti, in genere.

E può essere un'ottima alternativa a un classico arrosto; anche quando ci sono ospiti!

E quello che avanza (raramente...) lo si affetta, si aggiunge la salsa e lo si mette in freezer per la prima emergenza!

Ingredienti:

cipolla, tritata finemente

pz

1

spicchi d’aglio, schiacciati

pz

2

origano e rosmarino, tritati

CT

3

prezzemolo

gr

10

carne trita mista

gr

600

pane raffermo

gr

70

latte

cl

10

uova

pz

2

pangrattato

CT

3

cetriolini sott’aceto

gr

100

carota

pz

1

peperone

pz

1

sale

ct

1

pepe

presa

1

Procedura 1: rete di maiale 

 

QB

Procedura 2: pangrattato

CT

3

Olio EVO

 

QB

vino bianco

cl

20

marsala

cl

10


Preparazione:

Tagliare a dadolini il pane, metterlo in una ciotola e inumidirlo con il latte. ATTENZIONE: il pane non deve disfarsi ma solo ammorbidirsi (strizzandolo dopo una ventina di minuti di riposo non dovrebbe uscire molto liquido – se necessario mescolarlo dopo dieci minuti e aggiungere ancora un poco di latte – o toglierlo se è troppo).

Tagliare a dadolini i cetriolini e a striscioline finissime (si può anche usare il robot da cucina, se si ha l’accessorio!) carota e peperone. Tenerli, per il momento da parte.

Passare cipolla, aglio, erbe e metà carne al tritatutto a lame (vedere foto); amalgamare sempre al tritatutto a lame anche pane strizzato e uova. In mancanza di questo utensile, bisognerà tritare tutto molto finemente o passare tutto insieme in un tritacarne classico (anche a manovella)… uova escluse, chiaramente!

Mescolare il resto della carne e il composto in una ciotola, impastare bene e aggiungere i cetrioli a dadolini, il pangrattato e le striscioline di carota e peperone.

Eventualmente disporre le striscioline di carota e peperone, fin dove possibile, per il lungo (per ottenere una miglior distribuzione si può appiattire l’impasto sul piano di lavoro e distribuirvi sopra queste verdure).

 

Dare al polpettone la sua forma allungata, lavorando con le mani e:

* Procedura 1: avvolgerlo nella rete di maiale.

* Procedura 2: in mancanza della rete di maiale dare la forma al polpettone rotolandolo nel pangrattato (quest’ultimo servirà anche a favorire la formazione di una crosticina durante la rosolatura iniziale).

Scaldare l’olio in una padella antiaderente capiente e dotata di un coperchio bombato, in modo da permettere in seguito la cottura completa nello stesso contenitore (altrimenti trasferirlo in una pentola capiente a sufficienza dopo la rosolatura completa in padella), e rosolarlo su tutti i lati a fuoco medio per una decina di minuti.

Aggiungere il vino mescolato al Marsala e portare a ebollizione. Ridurre la temperatura e coprire lasciando cuocere per 30’. Trascorso questo tempo aprire la pentola, girare il polpettone e proseguire la cottura a padellone coperto per altri 30’).

Trasferirlo su un vassoio e tenerlo in caldo mentre si fa restringere in un pentolino il liquido di cottura, aggiungendo eventualmente una mezza noce di roux per fare addensare la salsina. Affettare il polpettone, disporlo in vassoio e versarvi a filo parte della salsa; il resto può essere messo in una ciotola sul tavolo e ognuno se ne servirà secondo il proprio gusto.

 

<

 

SUGGERIMENTI:

 

-         rete di maialeIn genere un buon macellaio può sempre fornire la rete di maiale, eventualmente ordinandogliela un paio di giorni prima; perlomeno qui da me…

-        Arricchire il piatto con della purea di patate fatta in casa (ottima per raccogliere la salsa – per i golosi!) e una guarnizione di verdure a piacimento (carote, fagiolini, cavolfiore…).

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
© ALLROUNDER