Menu Principale  

   
<
   
<
   
Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette<
   
food bloggermania<
   

Seguimi su FaceBook!  

   

Il mio ragù alla buona

ragu alla buona S

Misteriosamente, nel mio magico freezer, via via che la scorta di barattolini di ragù sui generis diminuisce, aumenta in modo inversamente proporzionale la raccolta di ritagli di carni sia cotte che crude e avanzi di salumi...
È di solito a questo punto che decido di procurarmi il resto degli ingredienti, ovvero pelati, carne di manzo e verdure, e di mettermi a preparare una nuova scorta di salsa per la pasta!

Sebbene i miei vicini, qui, lo etichettino senza dubbi come una Bolognese Soße non si tratta certo di un ragù che abbia la pretesa di essere il massimo dell'arte culinaria; ma di sicuro ha tre grandi vantaggi a proprio favore:

  • è buono e piace a tutti (escludendo mia sorella che non ama le cipolle...)
  • è un ottimo sistema per recuperare ogni paio di mesi i vari avanzi di salumi che via via finiscono nel freezer
  • permette di aver sempre pronta una scorta di ragù buono per tutti gli usi, sia per condire la pasta che per insaporire un ripieno di carne.

Eccolo qui!

Ingredienti:

cipolle

gr

200

carote

gr

200

sedano

gr

100

aglio

spicchi

2

pelati

gr

1'200

trita di manzo

gr

400

salumi vari

gr

200

vino bianco

cc

200

sale e pepe

QB

origano

CT

1

noce moscata

Ad Lib

concentrato di pomodoro

CT

1

zucchero

ct

1

olio EVO

QB

<

Pulire e tagliare a pezzetti le verdure (io uso la mandolina ma va bene qualunque sistema) e farle appassire in una grossa pentola, di ghisa o di terracotta, dove già stia rosolando nell'olio l'aglio a fettine. Quindi tenerle da parte in una scodella.

Rosolare nella stessa pentola, senza pulirla i salumi già tagliati a pezzi e quindi la carne trita, aggiungendo se necessario dell'altro olio. Mescolare a fuoco medio alto finché la carne sia ben rosolata.

Rimettere le verdure nella pentola e mescolare bene aggiustando di sale, pepe e noce moscata. Aggiungere il vino bianco e farlo sfumare.

Questo è il momento per aggiungere i pelati! Qui nella ricetta sono indicati 1'200 grammi (tre lattine standard) ma volendo un sapore più di carne e verdure se ne possono mettere di meno. Aggiungere un po' d'acqua, il concentrato di pomodoro, l'origano e, volendo, un cucchiaino di zucchero: corregge il sapore acido del pomodoro. Portare a ebollizione, incoperchiare e lasciar sobbollire a fuoco basso per un paio d'ore.

Trascorso questo tempo la salsa è pronta ma di certo l'aspetto non è molto omogeneo... preparare il passaverdure con il fondo a fori grossi e cominciare a passarvi la salsa. Per una salsa ancor più fluida e omogenea ripetere l'operazione una seconda volta (operazione molto valida nel caso di bambini che rifiutano ogni minimo pezzetto di verdura!)

Ora la salsa è veramente pronta: quindi la si può utilizzare subito per condire un piatto di pasta (bisogna pur assaggiare a fondo per valutare se nel caso manchi qualcosa...) e dividere il resto nei barattolini per il freezer. Per un paio di mesi (se non viene mangiata, come spesso accade, prima) sarà pronta per l’uso: giusto il tempo di metterla in un pentolino a scongelare a fuoco basso e poi scaldare bene.

SUGGERIMENTI E NOTE:

Questa salsa si può anche preparare con solo un terzo dei pelati indicati e usarla poi come base per insaporire una passata di pomodoro o dei pomodori freschi scottati e pelati.

Seppure questa ricetta sia per un condimento, l'ho volutamente inserita nei primi piatti, vista la sua destinazione!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
© ALLROUNDER