Menu Principale  

   
<
   
<
   
Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette<
   
food bloggermania<
   

Seguimi su FaceBook!  

   

Melitzána tiganitá (μελιτζάνα τηγανητά)
melanzane fritte, come in Grecia

Melitzána tiganitá (μελιτζάνα τηγανητά): melanzane fritte, come in Grecia

Ecco un'altra di quelle preparazioni greche che possono venirci offerte sia come spuntino, che come antipasto o aperitivo.
O anche come chiusura di un dopocena, insieme a un bicchierino di rakis!

Ho sempre cercato la ricetta perfetta per preparare queste melanzane e, sempre e comunque, la risposta che ho avuto è stata la stessa:
preparale allo stesso modo delle zucchine.
Un grande aiuto, no?

Alla fine, fra scampoli di informazioni, spionaggio nelle cucine altrui e sperimentazioni nella mia ho ricavato questa ricetta; non sarà forse quella originale ma il risultato, a detta dei miei vari commensali, è impeccabile.
Anche con le zucchine, per l'appunto…

Ingredienti:

melanzane lunghe

g

700

farina

tazza

½

acqua

tazza

½

uovo

pz 1

olio evo per l'impasto

ct

2

grappa (v. nota)

CT

1

olio (per la frittura)

QB

sale e pepe

QB

Preparazione:

Annunci Google

<

Una piccola annotazione: la sequenza fotografica non è completa, mi dimentico sempre di aggiornarla, rimedierò alla prossima frittura.

Pulire e affettare a rondelle abbastanza sottili le melanzane.
Cospargerle bene di sale e metterle in un colapasta con sopra un piatto pesante per far perdere loro l'amaro e l'acqua interna in eccesso.
Trascorsa almeno un'ora, sciacquare le melanzane e asciugarle bene con un canovaccio.

Preparare la pastella mescolando in una ciotola, meglio con una frusta, l'acqua e la farina; continuando a mescolare aggiungere uovo, olio, grappa, sale e pepe.
Scaldare l'olio nella friggitrice.

Passare le fettine di melanzana nella pastella e poi immergerle nell'olio bello caldo (l'ideale è metterle una per volta in modo che non restino attaccate - o separarle immediatamente appena immerse).
Appena ben dorate su entrambe i lati, scolarle bene e depositarle su di un foglio di carta da cucina finché non siano tutte pronte.

Cospargere di sale e servire ancora ben calde: sono buonissime!

Testato personalmente più volte:
piacciono molto anche ai bambini (evitare magari di dire che si tratta di verdura...)

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

  • Nulla di meglio, per accompagnare questa frittura, di una bella ciotola di tzatziki.
  • Volendo evitare l'uso di grappa (o di un altro alcolico) si può ricorrere a un ct di ammoniaca per dolci [ (NH4)HCO3 ], si trova anche al supermercato.
  • La stessa preparazione vale anche per i κολοκυθάκια τηγανητά (kolokithákia tiganitá - le zucchine fritte)

Commenti   

0 #2 admin 2014-10-04 16:49
Citazione lorenza:
sono molto vicine alle mie melanzane "dorate e fritte" un'altra influenza greca in Puglia, quella gastronomica! :-*

>>>
Cara Lorenza, bene o male, su tutte le coste del Mediterraneo la cucina e le tradizioni hanno molti punti in comune.
E le differenze fra Paese e Paese nelle diverse interpretazioni degli stessi piatti son sempre molto intriganti!
Aspetto la tua versione: la pubblico appena arriva (se con un paio di foto, meglio ancora!)
Citazione
0 #1 lorenza 2014-10-04 16:22
sono molto vicine alle mie melanzane "dorate e fritte" un'altra influenza greca in Puglia, quella gastronomica! :-*
Citazione
   
   
© ALLROUNDER