Menu Principale  

   
<
   
<
   
Gustosa Ricerca – ricette di cucina e motore di ricerca di ricette<
   
food bloggermania<
   

Seguimi su FaceBook!  

   

Le cozze: pulizia e preparazione

 Le cozze: pulizia e preparazione

La cosa più complicata nella preparazione delle cozze, altrimenti semplicissime da fare, è la loro pulizia;
operazione dalla quale però non ci si può esimere.
È vero che oramai in molte pescherie ci si può far pulire le cozze con un apposito macchinario ma, una volta arrivati a casa, è sempre meglio completare l'opera.
Anche perché spesso la macchina, per quanto delicata sia, ne rompe alcune, rendendole inutilizzabili.
E lo stesso discorso vale anche per quelle acquistate vive in vaschette sigillate e ad atmosfera modificata.

Pertanto rimbocchiamoci le maniche e vediamo come procedere; sia per la pulizia che per i passaggi successivi.

Annunci Google

<

Preparazione:

Cominciare lavando accuratamente le cozze sotto l'acqua corrente:
p
assarle una ad una gettando, senza ripensamenti, tutte quelle che si presentano col guscio rotto.

Ripassarle bene con un coltellino (o una spazzola di metallo) ed eliminare delicatamente la barba che sporge.
Lavarle molto bene (io le lascio a bagno, dopo un primo risciacquo, in acqua appena salata per una mezzoretta; quindi le sciacquo di nuovo un paio di volte).

A meno di non volerle consumare crude (in genere lo evito) ora le cozze andranno aperte; operazione da eseguire a caldo, in pentola.
Metterle in un recipiente da fuoco a bordi alti, incoperchiato, e farle cuocere a fuoco molto vivace per una decina di minuti, mescolando un paio di volte finché le cozze non saranno aperte.

Le cozze possono venire preparate così, al naturale oppure insaporite già in questa fase (per esempio per la preparazione alla marinara aggiungendo nella pentola un paio di spicchi d'aglio (sbucciato e appena schiacciato con la lama del coltello), olio d'oliva e vino bianco; volendo aggiungere anche una bella spolverata di pepe e del prezzemolo.

Appena aperte togliere dal fuoco ed eliminare le cozze rimaste chiuse.
Non tentare di recuperarle aprendole a forza, non vanno utilizzate!

Le cozze ora son pronte per essere consumate così come sono, magari spolverizzate d'aglio e prezzemolo tritati fini e condite con un filo d'olio, oppure utilizzate per altre preparazioni.

SUGGERIMENTI E NOTE:

Annunci Google

<

  • Riservare, filtrandolo, il liquido di cottura (potrà essere utilizzato per insaporire un sugo o un'altra preparazione di mare).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

   
   
© ALLROUNDER